MANI POST ESTATE: appuntamento con le unghie

Eccoci qui, alle prese con la solita routine: casa, lavoro, scuola, figli, spesa, ma prima… appuntamento in centro per sistemare mani e piedi.

Ebbene si, dopo le vacanze urge un refill o rifare il semipermanente o una manicure basic, parliamo del gel e del mio metodo.

Ci sono 3 cose a me maggiorente care:

  • NO SPESSORI
  • NO SCALINO 
  • UNGHIE SANE

Facendo fede a questi tre ed importantissimi punti, che sono la base del mio lavoro arriva tutto il resto.

Il gel deve sembrare un semipermanente, il semipermanente uno smalto normale e uno smalto normale un semipermanente o un gel. Scusate le ripetizioni, ma questo è il mio motto.

Ho raccolto alcune foto dei rientri post vacanze per dimostrare quanto possa essere semplice, naturale e non invasivo (come al contrario si pensa del gel) sia il mio metodo.

 

NO SPESSORI

NO SPESSORI

Questa è un’ unghia con 5 settimane di ricrescita, sottolineando in verde voglio a mia volta calcare la mano su questo primo punto: la freccia rappresenta la partenza del gel e il cerchio alla fine la nettezza in punta, allineate in proporzione alla ricrescita dell’unghia della cliente. La punta è netta, come lo spessore di uno smalto normale e si allinea con la matrice seguendo un percorso naturale, perché la ricostruzione unghie deve essere un abbellimento non un trattamento contro madre natura.

 

 

 

 

NO SCALINO

NO SCALINO

Partiamo dal presupposto che una delle parti più delicate dell’unghia è proprio la matrice e lunula, proprio per questo il cosiddetto scalino non deve nella maniera più’ assoluta esistere, oltre ad essere innaturale e antiestetico, è per lo più simbolo di un’unghia sottile causata da un’eccessiva limatura o di un gel troppo spesso o inadeguato. La fase più importante è quando sono arrivate le tre o quattro settimane, l’unica cosa che deve percepirsi è solo la ricrescita del colore. In questa foto, i cerchi sottolineano il perfetto allineamento del gel sull’unghia naturale, con una struttura che segue naturalmente una curvatura già morfologicamente esistente.

 

 

 

 

UNGHIE SANE

UNGHIE SANE

Ultimo, ma non meno importante, unghie sane, sempre e comunque perché un giorno, vicino o lontano, quando si vorrà togliere il gel, le unghie dovranno essere sane o come sono sempre state, se non rinforzate, perché trattate con rispetto e con maniere delicate. Questa è una mano con quattro settimane di ricrescita, facendo lo zoom si potrà notare la ricrescita attraverso la differenza di lucidità tra gel e unghia naturale. E’ stato utilizzato un gel trasparente proprio per confondere la ricrescita. Non ci sono bolle, differenze di colore del letto ungueale e la matrice sarà rispettata e lunula bianco latte.

 

 

 

LA CHICCA: se non siete sicure del trattamento che state eseguendo e siete curiose di vedere le vostre unghie senza niente chiedete sempre alla vostra onicotecnica di fiducia di mostrarvi un’unghia senza gel, per testare flessibilità, colore e sensibilità.

Vi lascio con qualche foto di unghie post ferie estive di tre e quattro settimane con il solo fine di comunicare che una delle cose più’ importanti non è solamente avere una cliente soddisfatta con una bella mano al momento della fine del trattamento, ma come torna le settimane successive.

 

RICRESCITA TRE SETTIMANE DI GEL, PRONTA PER IL RITOCCO!
RICRESCITA 4 SETTIMANE DI GEL, CON ZOOM, PRONTA PER UN RITOCCHINO!
RICRESCITA 5 SETTIMANE DI GEL, PRONTA PER UN GLOSS!

A presto!

Miky

LA COACH DELLE UNGHIE

 

 

 

 

 

 

Michelamay1988

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto